giovedì 20 agosto 2015

E si ricomincia!

Scusate molto per l'assenza ma purtroppo sono stato in luoghi con totale assenza di internet sia mobile che fissa e non ho potuto aggiornare il blog neanche per la fase finale di Wimbledon.

Comunque dopo che Djokovic ha detto no in finale a un Federer che ha comunque rispolverato i vecchi tempi per tutto il torneo, si riprende col 1000 di Cincinnati in preparazione all'Us Open. Vediamo come arrivano i favoriti al torneo statunitense.

Djokovic: Ha sottolineato il suo primato, lui e i rivali sono consapevoli che in questo momento il migliore è lui. Anche nelle partite non straordinarie è in grado di imporre ritmo e battere gli avversari. Le sole 3 sconfitte di quest'anno (di cui 2 in finali) ne sono la dimostrazione. Infatti tolta la partita con Karlovic a Brisbane, solo gli svizzeri (Roger e Stan) nella migliore versione sono riusciti a batterlo. Il favorito è lui.

Federer: Dopo Montreal (che non ha giocato) è calato momentaneamente terzo nella classifica. Probabilmente la stagione era stata programmata per dare ed essere al massimo a Wimbledon, quindi vedere il gioco espresso ai Championships sarà dura. Però il maestro rimane il maestro, e qua difende il titolo.

Murray: Ha vinto Montreal, si è ripreso la seconda posizione dopo quasi un anno ed è in grande forma. Insomma a questo punto ci si chiede se senza quel Federer fantastico in semifinale a Wimbledon sarebbe potuto cambiare qualcosa. Ha battuto Djokovic in finale in Canada e non gli dispiacerebbe rifarlo.

Wawrinka: A Wimbledon l'ha fermato il miglior Gasquet degli ultimi 10 anni, in Canada la sfortuna. Ma il vincitore del Garros si è messo per diritto (di gioco e risultati) tra i favoriti di ogni torneo. Può battere o perdere da tutti, è un giocatore che va avanti di partita in partita. Ma se a inizio anno aveva altro per la testa, adesso viaggia più libero.

Nadal: Gli va di diritto credere in un suo exploit. I risultati di Rafa quest'anno sono poco incoraggianti, ma ricordiamo tutti Federer del 2013 che sembrava seriamente al tramonto del suo talento e lo vediamo ora che dà di nuovo spettacolo. Aspettiamo anche te Rafa!
FifteenLove