martedì 22 settembre 2015

Murray, quando la Davis diventa un torneo in singolare!

Nell'ultimo weekend si sono giocati gli spareggi e le semifinali di Coppa Davis, non ci sono state esclusioni d'elite dal World Group e la finale sarà Belgio-Gran Bretagna. Ma se i primi hanno un team unito e abbastanza intercambiabile, i secondi hanno avuto un unico trascinatore, Andy Murray.
La Gran Bretagna ha vinto 3-2 contro l'Australia, piena di giocatori validi (Hewitt, Kokkinakis, Tomic, ndr) e in tutti i 3 punti ha giocato il numero 3 del mondo. Il primo punto l'ha portato a casa lo scozzese battendo il ragazzino talentuoso Kokkinakis con un netto 6-3 6-0 6-3, magari ci si poteva aspettare una partita più equilibrata ma il punto era destinato in Inghilterra. Dopodiché Tomic ha pareggiato battendo Evans, quindi 1 a 1. Il tracollo per gli australiani è stata la sconfitta nel doppio dove i fratelli Murray (Jamie e Andy) hanno battuto l'ex numero 1 Hewitt e il pennellone Groth. Dopo quel punto infatti Murray ha sfidato Tomic, battendolo in 3 set senza problemi, ponendo fine ai pronostici. Infine Kokkinakis ha fatto il punto bandiera con Evans.

Ora la Gran Bretagna è favorita, perché Murray è in grado di battere sia Goffin che Darcis. In pratica è come se dovesse vincere un 250/500 in singolare, di squadra in questa Davis ce n'è stata poca per i britannici.
FifteenLove