mercoledì 18 maggio 2016

Road to RG: Stan Wawrinka

Continua il nostro viaggio verso il secondo slam dell'anno e andiamo quindi a parlare del detentore del titolo, Stan Wawrinka.

Se l'anno scorso aveva stupito tutti con buone prestazioni con Federer e Tsonga e quella splendida con Djokovic, quest'anno sembra difficile pensare che vada allo stesso modo...

Se l'anno scorso sulla terra aveva ottenuto la semifinale a Roma e una forma che era progressivamente migliorata in vista di Parigi, quest'anno il tennista svizzero sembra molto più in difficoltà su tutti i punti di vista. Quello fisico, infatti appare quasi sempre fiacco, quello tecnico dove il rapporto vincenti-gratuiti va peggiorando da inizio anno e soprattutto quello psicologico. Ogni errore sembra portargli via lucidità e rimanergli troppo nella testa, difetto che mette da parte solo quando gioca grandi tornei.

Se c'è un inizio 2016 decisamente deludente da sottolineare, bisogna anche considerare che lui ormai ci ha abituato a questa mancanza di costanza. Probabilmente, l'aria dello slam e la consapevolezza che perdere i 2000 punti guadagnati l'anno scorso sarebbe un danno non da poco, lo porteranno a un innalzamento della tensione e dell'attenzione. Una notizia positiva per lui (non per noi, ndr) potrebbe arrivare in settimana dal suo più noto connazionale, infatti se Federer dovesse non partecipare come sembra, Nadal sarebbe testa di serie numero 4 e toglierebbe ai top 3 il rischio di incontrarlo ai quarti.

Sicuramente abbiamo visto Stanimal più in forma, ma chissà che, rivedendo le immagini dell'anno passato, non ci sia un ritorno al gran gioco che tutti conosciamo.
FifteenLove
Wawrinka al Roland Garros 2015.