lunedì 6 febbraio 2017

Stadi Epici N.3 Rod Laver Arena

Torna la rubrica di FifteenLove che racconta degli stadi più belli del mondo e in cui si è svolta la storia del tennis. Oggi parliamo della Rod Laver Arena di Melbourne, principale stadio degli Australian Open.

Con i suoi 14820 posti a sedere è lo stadio più grande tennistico più grande di Oceania, oltre che uno dei più capienti del mondo. Lo stadio, costruito nel 1988, è sin dall'inaguarazione simbolo di modernità e funzionalità ed è anche grazie a questi fattori che molti tennisti considerano quello australiano lo slam organizzato meglio, superando anche Wimbledon.
Come gli altri tornei del Grande Slam, Roland Garros a parte, presenta un tetto mobile che permette di giocare con la pioggia, anche se in Australia si vede raramente, e, ben più importante, in caso di eccessivo caldo.

Dal 2000 deve il suo nome al grande Rod Laver, più grande giocatore australiano di tutti i tempi, ultimo realizzatore del Grande Slam, impresa che gli è riuscita ben due volte.
In questo stadio si è giocata la finale slam più lunga della storia, quella tra Nadal e Djokovic nel 2012, durata 5 ore e 53 minuti. Oltre a questa, che è forse la più importante, si sono giocate innumerevoli battaglie su questo campo, tra cui le due tra Federer e Nadal nel 2009 e nel 2017.

La Rod Laver Arena ci ha sempre regalato emozioni aprendo la stagione tennis e facendoci ricordare dopo la pausa quanto sia bello questo sport.
FifteenLove