sabato 19 agosto 2017

Kyrgios batte Nadal, è la volta buona?

Nella notte Kyrgios ha battuto Nadal nei quarti di Cincinnati con il punteggio di 6-2 7-5. L'australiano ha giocato una partita parecchio convincente, tenendo sempre il pallino del gioco in mano, comandando gli scambi e il punteggio. Un piccolo calo alla fine del secondo set lo ha costretto a dover breakare nuovamente Nadal sul 5-5, ma di fatto il risultato non è praticamente mai stato in discussione.

Questa è la seconda volta che Kyrgios batte lo spagnolo, la prima, e molti lo ricorderanno, era stata a Wimbledon nel 2014, quando l'australiano aveva fatto conoscere al mondo intero il suo immenso talento. D'allora ci si è aspettato da lui sempre grandi risultati, ma queste aspettative ad oggi sono state deluse. Colpa del carattere del ragazzo, un "bad boy", che oltre all'atteggiamento irruento in campo ha spesso lasciato perplessi un po' tutti con le sue dichiarazioni... Dal "Ho giocato a Pokemon per allenarmi in vista di Wimbledon" al "Preferisco nettamente il basket al tennis", l'australiano ha lasciato il rammarico in molti appassionati di tennis che spesso si ritrovati a dire o pensare "Se quel talento ce l'avessi io spaccherei il mondo"... Ma d'altronde ognuno ha il suo carattere e, soprattutto, Kyrgios ha soli 23 anni e col suo talento, se unito a un po' di costanza da parte sua, può e deve ancora permettersi di avere ambizioni molto alte.


In un torneo in cui le semifinali sono Kyrgios-Ferrer e Isner-Dimitrov, io vedo l'australiano come favorito.
A tre anni di distanza da quella vittoria a Wimbledon che lo rese celebre agli appassionati, Nick Kyrgios riuscirà a dimostrare a tutti di che pasta è fatto?
FifteenLove